Come studiare e risparmiare sui libri universitari?

Per frequentare una facoltà italiana è necessario seguire le indicazioni di studio (e quindi dei libri da adottare) delle singole materie e dei professori del corso.

libri universitari usati

Le materie che bisogna affrontare per conseguire i crediti formativi (CFU) necessari al conseguimento del titolo di studio (diploma di laurea) costituiscono il piano di studi, che è di solito suddiviso per annualità.

Alcune facoltà offrono percorsi ben definiti: un elenco ordinato di materie da affrontare in maniera consecutiva; altre danno maggiore libertà nell’auto-organizzazione del piano di studi, permettendo di scegliere con maggior facilità, quali materie studiare all’inizio.

Ogni materia viene di solito suddivisa in moduli, per facilitare ulteriormente la frequentazione e le verifiche orali e scritte.

Ogni corso ed ogni materia, prevede già un elenco dei testi didattici scelti dal docente: un elenco di libri obbligatorio.

Come risparmiare sui libri universitari

Per risparmiare sui testi abbiamo diverse possibilità:

  • Scegliere i libri usati: in una grande città come Roma ci sono tantissime librerie che offrono l’usato universitario. Più o meno vicine alle facoltà, offrono un servizio di compra-vendita dei libri utilizzati per gli esami. Spesso, se il libro è in buone condizioni, è possibile rivendere il libro anche se si è già acquistato usato.

Questa soluzione ci offre la possibilità di studiare su un oggetto fisico, ideale per chi trova comodo apprendere sottolineando tutto e personalizzando con colori ed appunti.

Lo svantaggio potrebbe essere quello di trovare un testo già sottolineato che possa disturbare la vostra lettura. Per molti in realtà è un vantaggio: una prelettura che mette in risalto i punti salienti facendo una specie di riassunto.

  • Scegliere di farsi prestare il libro da un collega: frequentando tanto la facoltà avremo conosciuto tanti colleghi universitari, molti di loro hanno già affrontato (magari da poco) gli esami per cui dovremo studiare, ecco la soluzione! Basterà chiedere loro di prestarvi il libro.
  • Verificare se in biblioteca ci sia una copia del libro che vi interessa, spesso le biblioteche universitarie hanno alcune copie dei libri in uso alla facoltà. Basterà fare la tessera e studiare presso la loro aula studio o a casa, se è permesso portare via i libri.
  • Studiare su fotocopie e dispense: in alcuni rari casi è la stessa facoltà, cattedra, professore o assistente, a mettere a disposizione, fotocopie, appunti, dispense ufficiali e ufficiose, sia in formato cartaceo che come file.

Spesso dovremo chiedere ad un collega di fare le copie di una parte del libro, fate attenzione però: fotocopiare più del 15% di un testo è illegale.

  • In fine l’ultima, anche se la più scontata, opzione: acquistare il libro nuovo alla libreria universitaria, magari cercandolo in sconto. Il vantaggio rispetto all’usato è sicuramente quello di avere un oggetto non sottolineato e di potersi presentare all’esame con tutto in regola: il professore non gradisce vedere fotocopie e similari, soprattutto se il testo è scritto da lui! Sicuramente troveremo delle scontistiche dedicate agli studenti anche in libreria, in modo da non pagare il prezzo pieno.

Per risparmiare sui libri universitari abbiamo tante opportunità che oggi si arricchiscono della possibilità di acquistare anche online e farci spedire a casa i libri usati, magari trovando la libreria su Facebook.

Vuoi scoprire se i libri usati che ti servono sono disponibili? Vuoi vedere i tuoi perché hai finito l’esame? Mandaci un messaggio Whatsapp! 393 5032447, 389 1070892

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *