Prima del Lungotevere Oberdan…

La storia del mercato del libro usato del Lungotevere Oberdan inizia nel 1969 con un gruppo di giovani studenti. Sebbene la maggior parte di loro andrà a fare altro nella vita, due di loro continueranno con determinazione a portare avanti quella che oggi è una tradizione consolidata: il più grande mercato del libro scolastico d’Italia (nel tratto del Lungotevere di Roma, Guglielmo Oberdan – quella parte del Lungotevere, che prende il nome dal patriota irredentista italiano). Quei due ragazzi erano il futuro presidente dell’associazione “Librai Lungotevere Oberdan” e il fondatore del nostro “Banco”, il numero 5!

magazzino libri scuola usati negli anni settanta
Magazzino dei libri scolastici usati negli anni ’70

In realtà all’epoca (’69) il mercatino del libro scolastico usato era tra via Leone IV e Viale Germanico, molto vicino ai Musei Vaticani.

Nel 1970 il mercato si spostò a Piazza Risorgimento perché li c’era la Libreria Maraldi, tra le storiche librerie di Roma, che rappresentava una grande opportunità: si poteva “approfittare” dei clienti della libreria, offrendo loro quello che non avevano trovato e creando di conseguenza un luogo dedicato specificatamente ai libri di testo (nuovi ed usati), unico nella capitale.

Mercato libri scolastici usati a Roma
Rarissima foto del mercato a via leone IV

Sebbene la situazione di Piazza Risorgimento fosse ideale, iniziarono a crearsi problemi con il traffico e gli esponenti dell’MSI, che facevano capo alla sede di Via Ottaviano 9; Erano gli “anni di piombo” ed i militanti missini cercavano di cooptare il mercato e di egemonizzarlo, ricorrendo anche alla violenza.

Dopo alcuni episodi sfociati in rissa, il mercato venne definitivamente spostato dalla piazza.

Così nel 1979 ai “librai” viene impedito di allestire a Piazza Risorgimento, e tutti i banchi vengono dirottati alla Mole Adriana.

Alla Mole Adriana (Castel Sant’Angelo) il mercato rimase due anni, ’79 e ’80. Dopo poco però la Procura Generale delle Repubblica si trasferì proprio a Piazza Adriana: questo comportò un problema di ordine pubblico e di sicurezza, che andava in conflitto con la confusione che si creava quando i clienti (una miriade di genitori e studenti) si accalcavano per acquistare i libri.

Il mercato dei libri usati aveva perso nuovamente il suo spazio.

A quel punto le istituzioni non erano però riuscite a proporre alternative, la risposta a questa situazione di stallo fu un forte protesta: tutti i titolari dei banchi si incatenarono (insieme ai furgoni) a Piazza dei Quiriti, decisi a non mollare fin quando il comune non avesse assegnato un nuovo spazio al mercato.

Inizia la “storia del Lungotevere Oberdan”

Nel 1981 finalmente al mercato viene assegnato uno spazio, che all’epoca era praticamente irraggiungibile (la strada verrà aperta per i mondiali del ’90): una strada quasi “chiusa”, con un traffico inesistente, il tratto del Lungotevere Guglielmo Oberdan.

Anche se il posto non era propriamente adatto ed era stato probabilmente assegnato per cercare di spostare il “problema dei banchi” in un luogo in cui non dessero fastidio, il mercato dei libri scolastici usati iniziò a crescere velocemente.

Questa crescita portò subito una divisione, i banchi erano una trentina e lo spazio per tutti non c’era. Una parte del gruppo decise allora di uscire dall’associazione e si trasferì a Colli Albani, decretando così la nascita del secondo mercato dei libri di Roma.

Dal 1981 il mercato dei libri scolastici usati del Lungotevere Oberdan di Roma si va affermando, anno dopo anno, come il più grande mercato di testi scolatici usati d’Italia.

Oggi con 22 banchi e centinaia di migliaia di libri, il mercato del Lungotevere Oberdan è meta di genitori e studenti provenienti, non solo da Roma, ma anche da regioni limitrofe, che arrivano con la speranza di trovare tutti i libri di testo, nelle migliori condizioni e al minor prezzo possibile.


Oggi puoi anche ordinare e vendere i libri con un messaggio su Whatsapp. Cosa aspetti? Scrivici sui numeri 393 5032447, 389 1070892, oppure clicca sul pulsante in basso a destra…